martedì , novembre 13 2018
Home / Storie di Malti / Percorso degustazione amaro: “il lato dissetante del sapore amaro”

Percorso degustazione amaro: “il lato dissetante del sapore amaro”

IMG_4260Oggi vi conduciamo attraverso una gustosa ed inebriante esperienza per il palato e l’olfatto, un’esperienza guidata da un maestro, un amico appassionato ed esperto (lui sì!) di birre artigianali.

L’esperienza è un percorso che chiameremo “il lato dissetante del sapore amaro”, il luogo è un locale nel cuore di Roma dove spesso ci accoglie un amico,  nostro e della birra artigianale: il suo nome è Jack ed il suo locale si chiama Take your time

Così in Trastevere, tra una birra e l’altra, si discute di politica, massimi sistemi e, soprattutto, delle varie tipologie di birra affrontando insieme momenti di degustazione e relax.

Un percorso…amaro!

In una fredda domenica sera, volendo farci percorrere nuovi sentieri di gusto, ci ha proposto il seguente itinerario che vedete (in ordine di apparizione) in foto.

La Mundaka: preparate la tavola da surf!

Mundaka pale ale

Abbiamo cominciato con una leggera fresca e dissetante Mundaka. Già questa birra si presenta con una etichetta dal sapore estivo e con una simpatica frase “La vita è troppo breve per bere industriale”…pensiero che non possiamo che condividere. Questa birra trae ispirazione da Mundaka , una baia tra l’oceano ed il cielo, proprio sulla cresta dell’onda sinistra più potente e pericolosa d’Europa. Si tratta di un comune spagnolo situato nella comunità autonoma dei Paesi Baschi, conosciuto ed apprezzata dai surfisti. E proprio alla stagione estiva rimanda questa birra leggermente amara e di bassa gradazione alcolica che, mentre  ti disseta, se chiudi gli occhi ti riporta su una spiaggia ad ammirare le onde dell’oceano solcate dai surfisti. Ma cosa ci fa allora una mundaka nel tuo bicchiere “in una fredda domenica sera”?

Il nostro amico ha deciso di farci iniziare da qui il nostro percorso per dissetarci e iniziare il palato al gusto amaro spiegandoci che questa birra è ottima come aperitivo non solo estivo grazie alla sua bevibilità e leggerezza alcolica ( appena 4,8%). La Mundaka è una Pale Ale del birrificio Crak, bionda artigianale non filtrata nè pastorizzata.

Nome birrificio produttore CR/AK Brewery
Gusto   Diversi luppoli per  un gusto erbaceo e una sensazione floreale.
Tipo di fermentazione  Alta fermentazione
Prezzo Euro 3,70
Alcol in volume (ABV) 4.8 %
Colore  Birra limpida e di colore giallo chiaro.
Disponibile nei formati Bottiglia da 33 cl
Schiuma Schiuma molto chiara e persistente.
IBU  40
Stile  American Pale Ale APA
Temperatura di servizio 8/10°C
Tipologia Bicchie Pinta
Voto Beer Advocate 
Voto RateBeer

Al riparo arriva l’orso cattivo! la bad Bear

IMG_4254Continuiamo con qualcosa di più corposo: una golden ale “bad Bear” del birrificio Turan ( Bottega birraia artiginale). Già dal nome e dall’etichetta, dove spicca una zampa graffiante di un orso, si può intuire il carattere più intenso di questa golden ale (5.5%)  rispetto alla pale ale precedente. Si tratta di una Golden Ale con una schiuma bianca compatta ed un  colore dorato torbido. Al palato emergono i profumi mielati del malto con note floreali ed erbacee. Possiamo trovare dei sentori di agrumato che  ricordano i fiori di zagara, mentre al palato si concedono note di pompelmo e mandarino. L’amaro è lontano e non eccessivo e dona la giusta secchezza che la rende piacevolmente beverina, ma di certo più corposa e intensa della birra precedente.

 

Nome birrificio produttore Turan
Gusto  Sentori di agrumato; al palato note erbacee e di pompelmo e mandarino.
Tipo di fermentazione
Prezzo Euro 3
Alcol in volume (ABV) 4.8 %
Colore piacevole colore dorato.
Disponibile nei formati Bottiglia da 35 cl
Schiuma bianca compatta
IBU 26
Stile Golden Ale
Temperatura di servizio 6/8°C
Tipologia Bicchie Pinta
Voto Beer Advocate 
Voto RateBeer

Un grande classico ci sta sempre…

dry hard turan IPA

È arrivato, finalmente, il momento della nostra IPA di turno che ci fa alzare un po il grado alcolico (6%) e intensificare il gusto.

La conosciamo già: è una IPA classica dal sapore intenso e colore dorato. Si tratta della “Dry hard” sempre del birrificio Turan. È una birra discretamente limpida dal colore caratterizzato da riflessi gialli. Intensi odor di agrumi con leggere note di pesca matura. Al palato si presenta estremamente bilanciata con una secchezza ed una leggera acidità che donano bevibilità senza sfociare nell’esagerzione.  Si presenta quindi come una classica IPA con un amaro non invadente e soprattutto non lungo. In bocca rimane un piacevole e fresco gusto fruttato.

Nome birrificio produttore Turan
Gusto  intenso profumo di agrumi mediterranei e con leggere note di pesca matura;  secchezza e leggera acidità che donano bevibilità
Tipo di fermentazione
Prezzo Euro 3,20
Alcol in volume (ABV) 6,0%
Colore   Discretamente limpida dal colore caratterizzato da riflessi gialli tendenti al dorato
Disponibile nei formati Bottiglia da 33 cl
Schiuma Bianca e mediamente compatta; abbastanza persistente
IBU  70
Stile Indian Pale Ale ALE IPA
Temperatura di servizio 8/10°C
Tipologia Bicchie Pinta
Voto Beer Advocate 
Voto RateBeer

Per chiudere le danze una bella rapsodia di luppoli e sapori

Hibu Rhopsody belgian Hop aleSiamo, ahimè, arrivati alla fine del nostro percorso e , come da tradizione, il nostro amico Jack ci propone il pezzo forte della serata (forte nel senso alcolico, 8,2%,  e come inetnsità di profumi e sapori): la “Rhopsody”una belgian hop ale stagionale (autunno \ inverno) del birrificio hibu. Si presenta molto bene avvolta da una simpatica etichetta  con un giocoliere un po strampalato che fa roteare tra le mani dei luppoli: il riferimento è ai vari luppoli che danno a questa belgian hop un gusto unico e intenso. Anche il nome “Rhopsody” fa riferimento a questa caratteristica…una rapsodia di luppoli. Il colore è ambrato trobido, il sapore importante la schiuma non troppo persistente, l’amaro intenso e non breve e i profumi…inebrianti. Ma meglio di quanto noi possiamo fare essa  si narra da sola…leggete bene l’etichetta…vale la pena riportare qui alcune righe che il birrificio stesso, con una prosopopea, ha voluto utilizzare per descrivere questa birra:

“Sono una rapsodia di luppoli arrivati da tutto il mondo e diventati amici inseparabili in questa birra unica, frutto di competenza, passione e abilità di giocoliere. Sono unica, non ne troverai una come me: fruttata, floreale, erbacea, amara… Perché sono figlia dei luppoli del mondo…”

Nome birrificio produttore  Hibu Craft Brewery
Gusto  Fruttata, floreale, erbacea, amara
Tipo di fermentazione
Prezzo
Alcol in volume (ABV) 8,2%
Colore  Torbida ambrata
Disponibile nei formati Bottiglia da 33 cl
Schiuma Bianca poco compatta e persistente
IBU  60
Stile Belgian Hop Ale
Temperatura di servizio 9/10°C
Tipologia Bicchie Pinta
Voto Beer Advocate 
Voto RateBeer

Sperando che possiate far presto il nostro percorso, se vi è piaciuto,  vi auguriamo buona bevuta e…scriveteci!

L'autore: Donato Migliore

Sono un insegnante del nord...della Sicilia trapiantato nella città eterna per amore della stessa; e proprio a Roma è iniziata l'avventura: cercando una stanza ho trovato degli amici con i quali ho condiviso, e condivido, la passione per le cose buone come la birra artigianale che abbiamo conosciuto in una sera di novembre a Trastevere...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *